top of page

Guida per insegnare al cucciolo a fare i bisogni fuori

L’arrivo di un nuovo cucciolo è un momento pieno di emozioni… ma, diciamolo, anche di cattivi odori! La nostra pratica guida ti aiuterà a insegnare al cucciolo a fare i bisogni fuori casa in modo veloce ed efficace.

L’arrivo di un nuovo cucciolo è un momento pieno di emozioni per la nuova famiglia che lo accoglie. Proprio come i bambini, anche i cuccioli di cane imparano in fretta e la prima lezione è educare un cucciolo a sporcare fuori casa, altrimenti dovrai passare molto tempo a pulire pavimenti e mobili. Fortunatamente i cani sono animali puliti per natura e di istinto evitano di fare i loro bisogni dove vivono e dormono. Quindi armati di pazienza e determinazione e con l’aiuto dei nostri sei consigli, il tuo cucciolo imparerà questa prima, fondamentale lezione!


1. Inizia subito

Puoi iniziare a insegnare al cucciolo a fare i bisogni fuori casa non appena è stato svezzato. Quindi, se hai appena acquistato un cucciolo, non c'è tempo da perdere. Prima cominci, prima imparerà. Ma devi essere paziente! Di solito acquisisce le corrette abitudini a sporcare sempre fuori verso i 4 mesi con una variabilità di 8 settimane; qualche incidente di percorso può succedere però fino all'età di 12 mesi.


2. Mantieni la costanza

È importante stabilire e seguire una certa routine per l’igiene dei cani. In questo modo il tuo cucciolo già dai primi mesi imparerà le regole di casa il prima possibile. Ogni volta che porti il cucciolo nella zona “toilette”, che hai destinato in giardino o in casa per fargli fare i suoi bisogni, usa sempre lo stesso comando: non sono importanti le parole che usi, fondamentale è che siano sempre le stesse.

Ricorda inoltre che nella zona adibita ai bisogni non devono esserci giocattoli o distrazioni, e deve essere solo una e ben distinguibile dalle zone per dormire, mangiare o altro; allo stesso modo, puoi giocare col tuo cucciolo solo quando ha terminato e si è allontanato.


3. Prova spesso

Quante volte fanno i bisogni i cuccioli? Tanti proprietari se lo chiedono. La risposta è che i cuccioli hanno la necessità di fare i loro bisogni frequentemente, a 8 settimane anche ogni ora da sveglio (la frequenza poi diminuisce con la crescita) e ogni 3-4 ore nelle ore di sonno (e in genere dopo ogni pasto, per le feci).

Perciò, durante l’addestramento porta spesso il tuo cucciolo nella zona riservata ai bisogni, in particolare dopo un pasto o una sessione di gioco. Se non li fa subito, riprova dopo pochi minuti! Inoltre, se lo vedi gironzolare in modo irrequieto, girare in tondo o annusare per terra, potrebbe significare che vuole fare un bisognino.


4. Separa l’addestramento diurno da quello notturno

Stabilisci una routine per il giorno e una per la notte. Quando dorme di notte un cucciolo ha meno bisogno di uscire rispetto al giorno. A otto settimane di età un cucciolo può trattenere i propri bisogni per 4 o 5 ore, a 12 settimane per 5 o 6 ore, mentre a 4 mesi dovrebbe riuscire a dormire tutta la notte senza uscire. È utile usare una gabbia o kennel per educare un cucciolo alla routine notturna, mantenendo la zona in cui dorme separata dal resto della gabbia. Infine, dai al tuo cucciolo l’ultimo pasto della giornata ore prima di andare a dormire e rimuovi la ciotola dell’acqua per qualche ora prima del sonno. Non lasciare che si addormenti prima che abbia fatto tutti i suoi bisogni (pipì e popò per intenderci).


5. Trasformalo in un gioco!

Assicurati di premiare il tuo cucciolo con bocconcini ed elogi quando obbedisce e f i bisogni dove deve. Se la zona toilette del tuo cane è in giardino, fallo giocare fuori per qualche minuto dopo aver fatto i bisognini. I cuccioli amano tutto quello che vedono e fiutano all’aperto, quindi cerca di evitare che associno l’uscita per fare i bisognini con una limitazione al tempo trascorso fuori, altrimenti potrebbero trattenere la pipì o la popò per rimandare il tutto al rientro in casa.


6. Non rimproverarlo

Non dimenticarti che il tuo cucciolo è ancora piccolo e ha tanto da imparare. Non riuscirà sempre ad ascoltarti e obbedirti, quindi devi aspettarti qualche incidente di percorso. Se vedi che ha fatto un bisognino dove non avrebbe dovuto senza che tu te ne sia accorto, non sgridarlo: non aiuterebbe l’



e finiresti per spaventarlo o stressarlo. Pulisci bene, assicurandoti di eliminare ogni odore, in modo che il cane non torni sul luogo del delitto trasformandolo in una seconda zona toilette.


Fonte : internet

34 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page